Termometro per neonati: i migliori

Quando si ha a che fare con un neonato è importante poter monitorare rapidamente il suo stato di salute per rivolgersi poi, se necessario, alle cure del pediatra o del pronto soccorso.

Termometro per neonatiLa febbre è il primo indicatore che ci segnala che qualcosa non va: è lei che ci avvisa di infezioni, influenze, tonsilliti, otiti o altri problemi di salute. Ed è un parametro da tenere sotto controllo soprattutto nelle prime settimane di vita del bambino.

Tenete però presente che l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) indica come normale una temperatura compresa tra i 36,5° C e i 37,5° C. Solo al di sopra di questo valore possiamo parlare di febbre vera e propria.

Qui ti mostro subito i migliori termometri tra cui scegliere:

OffertaBestseller No. 1
Chicco Termometro Digitale Flex Night 10 Secondi
  • Termometro digitale Chicco con pratico display retroilluminato per misurare la febbre anche al buio
  • Display retroilluminato più grande
  • Tempo di misurazione 10 secondi
  • Funzione notte (silenziosa)
  • L’ultima misurazione effettuata resta in memoria
OffertaBestseller No. 2
Braun Digital StickThermometer with Age Precision, PRT2000
  • Termometro digitale di ottima precisione con punta flessibile e lettura veloce in 8 secondi
  • Con tecnologia Age Precision un misuratore di temperatura regolabile in funzione dell'età adatto per tutta la famiglia
  • Funzione di scelta dell'età facile da usare con il pulsante Age Precision: 0-3 mesi, 3-36 mesi, 36 mesi-adulto
  • L'allarme sonoro conferma che la misurazione della temperatura è completata
  • La funzione memoria registra l'ultima lettura
OffertaBestseller No. 3
Pic Solution Termometro Digitale Vedo Family
  • Termometro clinico digitale per misurazione diretta della temperatura corporea
  • Leggere attentamente le istruzioni prima dell'uso
  • Dispositivo medico detraibile ai fini fiscali
  • Un dispositivo affidabile e con garanzia illimitata
  • Dotato di un apposito segnale acustico segnala il termine della rilevazione
OffertaBestseller No. 4
Berrcom Termometro Fronte e Orecchio Termometro Febbre Infrarossi Senza Contatto Termometro Neonato...
  • 【Semplice design multiuso】Commutazione automatica della modalità di misurazione: quando il coperchio è chiuso, viene misurata la temperatura della fronte; quando il coperchio viene aperto, il termometro passa automaticamente alla modalità di misurazione della temperatura dell'orecchio. Il termometro auricolare Berrcom è progettato per la fronte e le orecchie, adatto a neonati, bambini e adulti.
  • 【Funzioni complete 】Il termometro da fronte Berrcom è progettato per tutte le età, adulti, neonati e anziani. Per comodità, l'unità di misura della temperatura può essere visualizzata in °C o °F. Inoltre, è dotato di uno spegnimento automatico (30 secondi) per risparmiare energia.
  • 【Comodo e portatile】Il design ergonomico è facile da trasportare e utilizzare. Il display LED retroilluminato facilita la lettura della temperatura anche di notte. Funzioni complete Il termometro da fronte Berrcom è progettato per tutte le età, adulti, neonati e anziani. Per comodità, l'unità di misura della temperatura può essere visualizzata in °C o °F. Inoltre, è dotato di uno spegnimento automatico (30 secondi) per risparmiare energia.
  • 【Sensibile e affidabile】Il termometro digitale è in grado di effettuare rapidamente una misurazione accurata e affidabile, e può realizzare una misurazione senza contatto e rapida della temperatura entro un secondo.Il termometro a infrarossi Berrcom soddisfa l'accuratezza medica, eliminando il sudore o il grasso prima della misurazione per garantire la precisione.
  • 【Sicuro e igienico】Il termometro a infrarossi senza contatto evita il contatto con il corpo ed è più sicuro per i membri della famiglia. Con una distanza di 3-5 cm dalla fronte, è possibile misurare una temperatura corporea accurata.
OffertaBestseller No. 5
Braun Termometro Auricolare Thermoscan 3, Precisione Professionale, Bianco, ‎12.8 x 3.1 x 2.8 cm,...
  • Braun ThermoScan - la marca di termometri piu utilizzata e raccomandata dai medici; precisione professionale (*)
  • Termometro compatto con misurazione ultra veloce in 1 secondo
  • Con indicatore sonoro che segnala temperatura normale, alta ed elevata
  • Lo sportello della batteria dispone di design di sicurezza per evitare il pericolo di soffocamento del bambino
  • Incl 1 batteria al litio 3V, cappuccio protettivo, 21 coprisonda igienici monouso
Bestseller No. 6
Chicco Termometro Digitale Pediatrico Digi Baby
  • Pratica custodia
  • Segnale acustico di fine misurazione
  • Memoria dell’ultima misurazione effettuata
  • Spegnimento automatico dopo circa 10 minuti
  • Misurazione in °C/°F

Ultimo aggiornamento: 2024-05-31

Tipologie di Termometri

Come fare quindi per avere una misurazione semplice, precisa ed affidabile? In commercio ci sono parecchi tipi differenti di termometro: quale è meglio usare? Vediamo i pro e i contro di ciascun tipo.

Termometro digitale o elettronico

È un termometro di forma classica, ma in plastica, quindi praticamente infrangibile, che rileva la temperatura ascellare in un tempo relativamente breve (all’incirca un minuto) indicandola su un piccolo display incorporato. Normalmente emette un segnale sonoro a rilevazione ultimata.

È pratico da utilizzare prendendo in braccio il bambino e tenendogli il termometro in posizione sotto l’ascella. È decisamente preciso, quindi assolutamente affidabile, ed è attualmente il più utilizzato in ambito domestico, perchè facilmente reperibile anche al supermercato con una spesa davvero contenuta. Alcuni modelli hanno anche una memoria interna che tiene traccia della misurazione precedente. Una funzione utile che vi permette di fare un confronto tra due misurazioni e valutare l’andamento della febbre.

Termometro a raggi infrarossi auricolare o frontale

E’ quello di ultima generazione, tecnologicamente più avanzato e permette di misurare la febbre anche senza contatto alcuno, semplicemente rilevando a distanza il calore emanato dal nostro corpo. Ne esistono fondamentalmente due tipi: quello auricolare, che rileva la temperatura della membrana timpanica e che quindi funziona se inserito nell’orecchio del paziente (al momento è quello normalmente utilizzato negli ospedali) e quello frontale, che rileva la temperatura nella zona della fronte tra le sopracciglia.

Quello auricolare è meno attendibile, in quanto il timpano potrebbe, a volte, avere una temperatura più elevata anche in assenza di febbre, dovuta ad altri fattori. Un medico o un infermiere sanno fare le valutazioni opportune in ogni singolo caso, ma noi probabilmente no. Per non allarmarci per nulla meglio quindi optare per il termometro a raggi infrarossi frontale. È semplicissimo da usare, non avendo bisogno di alcun contatto (la distanza ideale per la rilevazione è di circa 3-5 cm) potrete misurare la temperatura al vostro piccolo anche se sta dormendo, ed ottenere immediatamente una rilevazione precisa ed affidabile.

Per una maggiore precisione alcuni modelli sono dotati di un puntatore laser che garantisce la misurazione della temperatura esattamente nella zona desiderata. Comodissimo da portare con sè in viaggio, permette anche la misurazione della febbre a più bambini in un lasso di tempo davvero ridotto.

Termometro prismatico in vetro

È il termometro classico, storico ed intramontabile, quello usato dalle nostre nonne e tramandato a figli e nipoti, salvo rottura. Mandata in pensione la versione con il mercurio, elemento decisamente nocivo per la salute, si trova oggi in commercio in versioni che prevedono l’utilizzo di un altro elemento (normalmente una lega di gallio, indio e stagno) che assolve ugualmente bene alla funzione.

È molto preciso, sicuramente il migliore, quindi decisamente affidabile, ma assolutamente sconsigliato da utilizzare con i bambini. A parte la durata della misurazione (3 minuti, non esattamente a prova di pazienza di neonato), potrebbe rompersi e ferire seriamente il vostro bambino. E non è nemmeno comodissimo da leggere, poichè bisogna riuscire a vedere la colonnina del liquido sul fondo scala colorato.

È bene però averlo in casa, perchè rimane comunque uno strumento di precisa misurazione, da usare magari quando la tecnologia ci lascia a piedi. Ma è decisamente meglio riservarne l’uso esclusivamente a persone adulte.

Termometro a cristalli liquidi

Si tratta di una striscia in plastica da applicare alla fronte del bambino, che si colora in maniera diversa in base alla temperatura rilevata, da leggere con il termometro ancora a contatto della pelle. Sicuramente di facile e veloce utilizzo, ma assolutamente inaffidabile, quindi sconsigliato. La misurazione infatti, può essere influenzata da numerosi fattori, tra cui anche la temperatura della stanza o il calore delle mani di chi lo tiene fermo. Da evitare decisamente se avete bisogno di una rilevazione precisa.

Termometro a ciuccio

Per la rilevazione della temperatura orale. Ha la forma e le fattezze di un ciuccio da mettere in bocca al bambino, ed è dotato di un display, sulla parte in plastica rigida, su cui compare la temperatura misurata. Di facile utilizzo, sempre che il vostro bambino gradisca il ciuccio, e lo tenga in bocca almeno un minuto senza sputarlo.

Tenete presente che la temperatura corporea interna, che sia misurata per via orale o per via rettale, è più elevata di quella esterna di circa 0,5° C. Una misurazione di 38°C, ad esempio, risulterà essere in realtà di 37,5°C. Ricordatevi sempre di fare la tara alla rilevazione per avere un dato reale ed attendibile.

Marche più affidabili

Sono diverse le case produttrici di termometri, più o meno note. Chicco, specializzata da sempre in prodotti per l’infanzia, offre una gamma completa, dal digitale all’infrarosso in entrambe le varianti, frontale e auricolare. Anche Pic Indolor offre un’ampia scelta di modelli, sia all’infrarosso che digitale, anche con display particolarmente grande per facilitare la lettura.

Braun, con la sua storica esperienza in elettrodomestici e prodotti tecnologici produce termometri ad infrarosso decisamente robusti ed affidabili, in vari modelli. Ma anche Brevi, Farmamed, Joycare, Tristar, Tempir, per citarne solo alcune. La cosa da valutare essenzialmente, al momento dell’acquisto è che il termometro abbia una forma ergonomica che vi risulti facile e comoda da impugnare, per non rischiare che vi scivoli di mano. E magari che abbia in dotazione la custodia protettiva dove riporlo, al riparo dalla polvere, quando non viene utilizzato.

Prezzo del termometro per neonati

I diversi tipi di termometri illustrati hanno prezzi davvero molto diversi. Si va dai pochi euro di un termometro digitale o a cristalli liquidi, ad una spesa decisamente più importante se scegliete l’ultimo modello a raggi infrarossi. Come già detto un termometro elettronico è più che sufficiente: economico, infrangibile, affidabile, adatto a tutte le età.

Può bastare ed avanzare nella maggior parte dei casi, perchè in grado di assolvere perfettamente al suo compito. Ma se volete sentirvi ancora più sicuri, o se siete patiti degli ultimi ritrovati della tecnologia potrete valutare l’acquisto di un termometro a raggi infrarossi.

Ce ne sono di varie marche e diversi modelli, con un costo medio variabile tra i 30 (per il modello auricolare) e i 100 euro, non economicissimo ma nemmeno inavvicinabile. Le differenze sono dovute, oltre che al marchio, anche dalla presenza o meno di determinate funzioni o optional (puntatore laser, display retroilluminato per la lettura anche al buio, ecc.)

Come utilizzare il termometro

Il consiglio primo e fondamentale è, in presenza di febbre anche alta, di non agitarvi e di rivolgervi al pediatra con fiducia per avere tutti i consigli del caso. I bambini spesso hanno febbre alta, per i motivi più disparati, ma ciò non significa che abbiano patologie o gravi o che siano in fin di vita.

Misurate la febbre ad intervalli regolari (mattina-pomeriggio-sera) per controllarne l’andamento, ma ricordate che è assolutamente inutile farlo ad intervalli troppo ravvicinati (ad esempio ogni ora). Oltre ad infastidire troppo vostro figlio, rischiate di crearvi uno stato d’ansia eccessivo se la temperatura del bambino non prende subito la direzione desiderata.

Scegliete il tipo di termometro che vi è più congeniale o del quale vi fidate maggiormente ed usate sempre quello senza alternarne tipi diversi: a causa delle tolleranze di ciascun modello potreste ottenere un andamento della temperatura assolutamente impreciso.

Utilizzate il termometro a ciuccio solo entro i 12 mesi, dopo questa età è meglio affidarsi ad altre tipologie, più precise. Se utilizzate il termometro a raggi infrarossi allontanate lo smartphone che potrebbe influire con la misurazione.

Per quanto le pile del termometro durino davvero a lungo, ricordatevi di controllarne periodicamente lo stato e, al primo segnale di batteria scarica, sostituitela. E ricordatevi di spegnere sempre il termometro, anche se la maggior parte dei modelli si spegne da sè dopo pochi minuti di inutilizzo, proprio per risparmiare la batteria.

Link affiliati / Immagini fornite da Amazon Product Advertising API