Reggiseni allattamento: guida all'acquisto

Inutile spiegare il termine “reggiseno per l’allattamento” poiché il nome dice già tutto. È chiaro che non stiamo parlando di elementi indispensabili per la vita della mamma o del neonato, ma questi reggiseni possono risultare molto utili per prevenire il cedimento dei tessuti.

Dunque, se vuoi migliorare l’intero periodo dell’allattamento, i reggiseni per l’allattamento fanno al caso tuo e ti renderai conto di quanto i risultati del suo utilizzo saranno ottimali.

Qui ti mostro subito i migliori reggiseni da allattamento:

Ultimo aggiornamento: 2024-05-27

Reggiseno allattamentoÈ, infatti, vero che le mamme che hanno deciso di non scegliere questa tipologia di reggiseno, sono costrette ad abbassare l’elastico del normale reggiseno tutte le volte che devono allattare e questo può causare irritazioni alla pelle. Per questo ed altri motivi il reggiseno di allattamento è necessario (seppure non indispensabile).

Già prima che si avvicini il momento del parto, oltre a preparare il corredino per il bambino, sarebbe consigliabile procurarsi anche i reggiseni per l’allattamento, in modo tale da poterli utilizzare subito alla nascita del bebè. Anche perché non è facile trovar subito il reggiseno che fa per te.

Come un classico reggiseno, dovrai scegliere la tua taglia (1ª, 2ª, 3ª…) e la coppa (A, B o C) che preferisci. Ma non finisce qui: dovrai anche trovare il tipo ed il modello che più gradisci e trovi più comodo, poiché ve ne sono molteplici. Hai a disposizione un’ampia scelta: dalla tipologia di reggiseno sportivo a quella classica, a fascia o ancora senza cuciture.

Ciò che conta è il sentirsi a proprio agio e provare comodità nell’indossarlo e nell’allattare il bambino, anche se si verificasse l’occasione di farlo in pubblico.

Benefici del reggiseno per l’allattamento

Non è difficile enunciare i benefici legati all’uso del reggiseno per l’allattamento. Esso concederà il sostegno di cui hai bisogno (se ovviamente riuscirai a scegliere il reggiseno giusto per te), i tessuti sotto stress per l’aumento improvviso di volume e di peso avranno un grande sollievo e potrai prevenire cedimenti e smagliature.

I reggiseni da allattamento si riconoscono, rispetto ai normali reggiseni, per l’apertura, che ovviamente permette di scoprire il capezzolo al momento dell’allattamento. Tutto ciò avverrà senza compressioni o irritazioni della pelle del seno. Questo costituisce un altro valido motivo per preferire i reggiseni per l’allattamento.

Come scegliere il reggiseno per allattamento adatto a sé?

Al momento dell’acquisto del reggiseno per allattamento, non bisogna dimenticare che il seno cambia molto durante la gravidanza ed ancor di più dopo il parto. Con la montata lattea, infatti, si possono raggiungere anche due taglie in più. Quindi la taglia va scelta considerando che si potrebbe anche avere la necessità di inserire una coppetta assorbilatte all’interno del reggiseno. Comunque sia si potrà trovare il reggiseno per allattamento che fa al caso proprio e si adatti sia a un seno piccolo che ad uno grande.

Per quanto concerne la scelta del modello di reggiseno per allattamento, ci si deve basare soprattutto sulla propria comodità. Per arrivare a provare quale sia il reggiseno più comodo bisogna però provarne diversi modelli da mettere a confronto, prima di prendere una decisione.

In genere, chi ha un seno abbondante dovrebbe preferire i modelli con le spalline larghe (poiché così evita che l’elastico segni la pelle delle spalle per il peso). I modelli con il ferretto sarebbero da evitare in quanto possono dare fastidio in questi momenti in cui il seno è molto sensibile. Sono preferibili i reggiseni per allattamento a fascia.

Quando provi il tuo reggiseno, devi aggiustare le bretelle alla lunghezza corretta e assicurarti che l’elastico posteriore non salga eccessivamente (deve restare alla stessa altezza del seno). La fascia, inoltre, non deve essere troppo stretta perché potrebbe dare fastidio (per capire se è giusta, quando hai allacciato il reggiseno deve poter passare un dito sotto di essa).

È importante anche il tessuto del reggiseno. Il cotone è di sicuro il migliore perché assicura confort e la traspirazione della pelle. Il cotone è buono anche perché permette ai capezzoli di restare asciutti tra una poppata e l’altra e previene in questo modo la formazione delle dolorose ragadi al seno.

Si preferisce il reggiseno liscio e senza pizzi, per evitare irritazioni.

Ma ovviamente la scelta spetta a te, in base al tuo gusto, ma soprattutto alla tua comodità.

Tipologie di reggiseni da allattamento

Dopo aver scelto la giusta misura del reggiseno da allattamento, bisogna individuarne la tipologia adeguata.

Se si è nell’ultimo mese di gravidanza, si può acquistare uno o due reggiseni per l’allattamento da notte. Questi ultimi sono realizzati in tessuto elastico e si adattano a una o due misure di differenza. Risultano più comodi da indossare durante le prime settimane, perché è quello il momento in cui il seno varia di dimensione con l’avvio della produzione di latte. I reggiseni da notte possono contenere anche le coppette assorbilatte e, in genere, non sono realizzati con ganci o fermagli.

Quando saranno passate le prime settimane il seno tende a sgonfiarsi, poiché naturalmente si adatta alla quantità di latte necessaria alle esigenze del bambino. Dunque è questo il momento per acquistare un reggiseno più sostenitivo.

Per decidere il reggiseno da allattamento più confortevole, conviene tenere conto dell’eventuale presenza di ganci, fermagli, coperture o altre caratteristiche che consentono di slacciare la coppa. Quando proverai il reggiseno per decidere quale acquistare, oltre alla comodità nell’indossarlo, prova anche a sganciare le coppe usando una sola mano. Poiché alla nascita del bambino dovrai slacciarlo e riallacciarlo con tuo figlio in braccio.

Conviene scegliere anche un reggiseno che aderisca anche quando è allacciato al gancio più lento. Gli elastici tendono, infatti, ad allentarsi nel tempo e potrai passare ai ganci successivi. Si consiglia l’acquisto di reggiseni per allattamento senza ferretti, in modo da evitare la pressione sui dotti lattiferi e l’ingorgo mammario patologico.

Tra le tipologie abbiamo anche: reggiseno allattamento balconcino, reggiseno allattamento con coppe, a fascia, imbottito, in microfibra, senza cuciture, con spalline trasparenti, scollato, o push up.

Si possono trovare, come i reggiseni normali, di diverse colorazioni: bianchi, neri, blu, etc. Certo potrai scegliere anche i modelli che ritieni più carini, dopo averne sperimentato la comodità.

I reggiseni da allattamento possono anche essere di tipo bio: realizzati in cotone biologico e contenenti una piccola percentuale di elastane. In genere si trovano reggiseni per allattamento bio in due modelli: a fascia e con le coppe apribili.

Infine, esistono anche i cosiddetti reggiseni da allattamento fai da te. Se possiedi a casa un reggiseno ormai grande e vuoi riutilizzarlo, c’è la possibilità di trasformarlo in reggiseno da allattamento. Puoi seguire le istruzioni da qualche tutorial Youtube o chiedere aiuto a qualcuno che si intenda di cucito. Il risultato dipenderà da te!

Dove acquistare i reggiseni di allattamento?

I reggiseni d’allattamento possono essere acquistati nei negozi premaman, oppure in un qualunque negozio di intimo che sia ben fornito. Sarebbe consigliato sempre provare il reggiseno e trovare un negozio che permette di renderlo indietro nel caso la taglia non si riveli adeguata. Abbiamo, infatti, visto quanto sia difficile trovare il reggiseno che fa al caso proprio, specie quando il corpo si modifica così facilmente e in poco tempo, in periodi come la gravidanza e l’allattamento.

È possibile acquistarli anche negli shop online o in farmacia. Su internet è facile visionare le offerte, direttamente su Amazon.it.

Marchi più famosi

Come tutti i prodotti, anche i reggiseni per allattamento possono essere acquistati online, su siti sicuri come Amazon.it.

Tra le marche migliori che producono anche reggiseni per allattamento, troviamo: Tezenis, Prenatal (ha prodotto un reggiseno allattamento con ferretto, imbottito), Chicco, H&M, Medela, Oviesse, Bimbo Store, Benetton, Bamboo, Anita, Triumph, Bonprix, Aris, Intimissimi, OVS, Lovable, Pompea, Yamamay, Kiabi, Gios, San Gallo (ha realizzato anche un reggiseno allattamento taglie forti, in un pregiato tessuto in cotone traforato e ricamato), Dominam, Liabel, Lepel, Playtex, Iperbimbo, Jolie Maman, La Redoute e Mysanity.

Per quanto riguarda i prezzi relativi ai vari modelli si possono trovare, consultando i siti internet, dei diversi marchi o recandosi direttamente nel negozio della propria città, per avere un aiuto in più e provare il reggiseno prima di compiere una scelta.

Vista la molteplicità di marchi a disposizione, occorre sottolineare che i reggiseni per allattamento migliori risultano indubbiamente quelli firmati Prenatal, Chicco e H&M. Ma si possono trovare offerte e prezzi vantaggiosi accostati ad un’ottima qualità anche su Amazon.it.

Quanto costa un reggiseno per allattamento?

In genere i prezzi si aggirano attorno alla trentina di euro, ma tutto dipende sempre dal marchio e dal modello.

Opinioni e recensioni

Ogni donna ha la sua esperienza da raccontare nei blog o nei commenti e nelle recensioni sotto i prodotti in vendita online. Certo si può avere un’idea di come comportarsi di fronte all’acquisto di questo prodotto, ma non bisogna farsi prendere troppo dalle opinioni personali.

Piuttosto conviene provare l’utilità del reggiseno per allattamento, per poter dare un ulteriore contributo alle opinioni su internet che non sono mai fonte completa di verità.

Link affiliati / Immagini fornite da Amazon Product Advertising API