Latte artificiale

L’allattamento al seno è uno dei momenti più importanti della crescita del bambino, a cui non si deve rinunciare. Spesso lo si deve fare per motivi non del tutto validi e questo è sconsigliato, poiché il latte naturale materno contiene proprietà e caratteristiche che non sono imitabili. Tuttavia, ci possono essere occasioni in cui risulterà necessario ricorrere al latte artificiale.

In questo caso, bisognerà informarsi, magari chiedendo anche aiuto al pediatra, perché consigli il miglior latte artificiale che possa essere di aiuto alla crescita del proprio bambino.

Come scegliere il latte artificiale?

Latte artificialeÈ vero che conviene sempre chiedere aiuto a uno specialista o a qualcuno che se ne intenda più di te, ma è utile anche conoscere le regole da rispettare sulla scelta del latte artificiale, sulle dosi e le quantità che devi preferire, sulla preparazione e sulla sterilizzazione.

La prima cosa da tenere presente è l’età del bambino. Fino ai 6 mesi di vita, si preferisce il latte artificiale nella formula adattata, identificata con il numero 1, a prescindere da qualunque tipo di predisposizione del bambino a certe patologie (come le allergie). La composizione del latte artificiale imita (sebbene non alla perfezione) quella del latte umano.

Dopo i sei mesi di vita si passa al latte di proseguimento (identificato con la formula 2). Ci sono poi altri tipi di formule, quelle speciali che riguardano il latte idrolizzato e la HA. Il latte idrolizzato è composto da proteine ‘sminuzzate’ (per essere meglio digerite e assorbite dall’organismo del bambino) e ed è indicato per i neonati con elevata predisposizione atopica.

Bestseller No. 1
Nestlé Nidina Optipro 1 Latte per Lattanti Polvere dalla Nascita, 800g
  • Latte per lattanti idoneo alla particolare alimentazione dei lattanti sin dalla nascita quando essi non sono allattati al seno
  • Sviluppato dagli esperti Nestlé, ispirati da 60 anni di ricerca sul latte materno e dalle più recenti raccomandazioni nutrizionali
  • Contiene DHA (come prescritto dalla legge per tutte le formule per lattanti)
  • Latta da 800 g contenente un pratico misurino per il dosaggio secondo tabella riportata sul retro
Bestseller No. 2
APTAMIL NUTRIBIOTIK - Latte per Lattanti in Tabs Pre-Dosate - Dalla nascita al 6° mese - 21 bustine...
  • Il prodotto è idoneo all'alimentazione dei neonati dalla nascita al 6° mese compiuto, quando l'allattamento al seno non è possibile, sotto controllo del pediatra
  • APTAMIL NUTRIBIOTIK TABS 1 PRE-DOSATE è un Latte di Proseguimento in tabs pre-dosate facili da sciogliere in acqua. La confezione è composta da 21 bustine, per un totale di 105.
  • La formula contiene una miscela di Fibre Prebiotiche(GOS-FOS), Immunonutrienti con vitamine C e D** che contribuiscono al normale funzionamento del sistema immunitario, Omega-3 (ALA e DHA)** ALA contribuisce allo sviluppo del cervello e del sistema nervoso e Omega-6 (AA)
  • Da 50 anni ci dedichiamo alla ricerca e allo studio del latte materno e trasferiamo tutto il nostro sapere nelle nostre formule per supportare il sistema immunitario grazie alle vitamine C e D e allo sviluppo del bambino, grazie alla presenza dell'acido alfa-linolenico( ALA)
  • AVVERTENZA: Per la salute del bambino seguire le indicazioni per la PREPARAZIONE e la CONSERVAZIONE indicate nella confezione. Non riutilizzare il prodotto preparato avanzato
Bestseller No. 3
MELLIN 1 - Latte in Polvere per Lattanti - dalla nascita al 6° Mese - Confezione da 3200 grammi (4...
  • MELLIN 1 è un latte in polvere fonte di vitamine e minerali, indicato per l'alimentazione del lattante dalla nascita al 6° mese compiuto, quando il latte materno manca o non è sufficiente
  • La formula Mellin 1 ha una formula con un esclusivo processo di fermentazione, in cui usiamo fermenti lattici di origine naturale.
  • Mellin 1 contiene DHA (come prescritto dalla legge per tutte le formule per lattanti in conformità al Reg. UE 2016/127).
  • CONSIGLI PER L'USO: Conservare in luogo asciutto, pulito e lontano da fonti di calore. Si raccomanda di preparare il latte solo al momento del pasto e di non riscaldare o bollire una volta preparato
  • Mellin 1 ha una confezione di cartone 100% riciclabile e la nostra fabbrica utilizza energia elettrica da fonti 100% rinnovabili
Bestseller No. 4
NESTLÉ NIDINA Optipro 3 Latte di crescita polvere da 12 mesi, Latta 800 g
  • NESTLÉ NIDINA OPTIPRO 3 è un latte di crescita in polvere appositamente studiato per i bambini da 12 mesi
  • Con HiMO 2’-fucosillattosio (2’-FL), con Vitamina D, che contribuisce al normale sviluppo di ossa e denti
  • Con Vitamine C e D, che contribuiscono al normale funzionamento del sistema immunitario; con Vitamina B12 e Riboflavina (Vitamina B2), che contribuiscono al normale metabolismo energetico
  • NESTLÉ NIDINA OPTIPRO 3 contiene DHA (acido docosaesaenoico) di origine vegetale, senza olio di palma
  • Confezione in latta da 800 g con tappo richiudibile e pratico misurino per il dosaggio
Bestseller No. 5
NESTLÉ NIDINA Optipro 2 Latte di proseguimento polvere da 6 mesi, Latta 800 g
  • NESTLÉ NIDINA OPTIPRO 2 è un latte di proseguimento in polvere appositamente studiato per i lattanti a partire da 6 mesi di età
  • Con HiMO 2’-fucosillattosio (2’-FL), con Vitamina D, che contribuisce al normale sviluppo di ossa e denti
  • Con Vitamine C e D, che contribuiscono al normale funzionamento del sistema immunitario (come per legge)
  • Con DHA che contribuisce al normale sviluppo cerebrale e delle capacità visive (effetto benefico 100 mg/die)
  • Confezione in latta da 800 g con tappo richiudibile e pratico misurino per il dosaggio
Bestseller No. 6
MAM Milk Box Contenitore Latte in Polvere, Porta Latte in Polvere con Scomparti da 40 g, Accessorio...
  • Tre scomparti – ciascuno dei tre scomparti del dosalatte in polvere ha una capienza fino a 40 g, e tuttavia il porta latte in polvere Mam è piccolo e leggero
  • Forma triangolare – grazie alla sua forma originale, il dispenser latte in polvere consente di versare completamente il latte o gli integratori nei biberon
  • Chiusure a scatto – I tappi anti-goccia del dosatore per latte in polvere sono facili da aprire, riempire e chiudere, ideali per un rabbocco veloce in casa o fuori casa
  • Materiale idoneo – questi utili accessori per neonati sono sterilizzabili, lavabili in lavastoviglie, privi di BPA e BPS, possono contenere anche tettarelle o snack
  • Confezione – Mam milk box contenitore per latte in polvere, capacità di 40 g per porzione, 3 scomparti con tappo a scatto, istruzioni in italiano, color neutro

Ultimo aggiornamento: 2024-05-25

Le caratteristiche e le proprietà del latte artificiale per l’infanzia

Si è già sottolineato quanto l’allattamento al seno sia il miglior metodo di alimentazione per il bambino: sia dal punto di vista fisico che psicologico (rafforza il legame tra la mamma e il bambino).

In caso di uno stato di malattia della madre o per mancanza di produzione di latte, l’unica possibilità è quella di ricorrere al latte artificiale. Il potere calorico e nutrizionale del latte deve essere calcolato in base all’età del bambino, la composizione del latte che serve per la formulazione del latte artificiale finito (in genere latte vaccino o di origine vegetale) deve avvicinarsi il più possibile alla composizione del latte materno.

Inoltre, è importante che il latte artificiale segua la normativa europea 91/321/CE, in cui sono indicate le composizioni e gli ingredienti da utilizzare per i latti di tipo I (quelli per lattanti) e per quelli di proseguimento.

Il latte artificiale dovrebbe contenere anche la vitamina k, vitamina indispensabile per la produzione, nel fegato, di alcuni fattori coinvolti nei meccanismi della coagulazione del sangue. L’eventuale mancanza di questa sostanza potrebbe favorire il pericolo di emorragie. Essa si può ricavare da alcuni alimenti, quali spinaci, verze, cavoli, cavolfiori, pomodori o nel tuorlo d’uovo ed è prodotta dai batteri presenti nell’intestino.

Tipologie di latte artificiale

Il latte di tipo I è quello da usare nei primi mesi di vita, un latte adattato. Questo significa che si ricava dall’eliminazione dal latte vaccino o di natura vegetale di tutti quegli elementi che non sono ritenuti idonei per la crescita del neonato nei suoi primi 3 mesi di vita. Il tuo bambino crescerà molto velocemente in questa fase della vita: il latte vaccino va trattato poiché deve il più possibile assomigliare a quello materno.

Il latte si vende in polvere e deve essere mischiato con acqua a basso tenore salino.

Il latte vaccino è costituito da diverse sostanze: caseina (proteina del latte), la cui struttura è modificata ed è poco concentrata per diminuire i rischi di stipsi, di coliche ed allergie; acidi grassi polinsaturi più digeribili e molto importanti per la crescita; destrine e maltosio (zuccheri semplici facili da assorbire); sali di sodio, potassio, calcio e fosforo (così da evitare i disturbi muscolari, al sistema nervoso e al cuore); vitamine e minerali aggiuntivi.

Non sempre la conformità di legge è garanzia di sicurezza: la salute del bambino è messa a repentaglio se per esempio alcuni produttori aggiungono una sostanza chiamata melamina.

Dai 4 ai 12 mesi, il bambino deve bere il latte di proseguimento (arricchito di ferro, rame, sodio, potassio, calcio, magnesio e fosforo). A questo punto il bambino comincia a sviluppare i muscoli, le ossa si allungano e il bambino ha bisogno di maggiore energia perché comincia a muoversi. Inoltre, il latte di proseguimento è importante per la fase dello svezzamento, in cui il bambino comincia a mangiare anche cibi più solidi come carne, frutta o verdura.

I latti speciali vengono prodotti per affrontare situazioni alimentari particolari. Ce ne sono diverse tipologie: il latte ipoallergenico, ad alta digeribilità, il latte di soia, di riso, il latte delattosato (dunque latte artificiale senza lattosio), quello per i nati prematuri, il latte di crescita, antireflusso, anticolica, antirigurgito o acidificato.

Non bisogna dimenticare il latte artificiale biologico, sicuro per il bambino. Il latte in polvere, per esempio, proviene dalle colture biologiche e dunque non subisce trattamenti a rischio o aggiunte di ingredienti OGM, organismi geneticamente modificati, e radiazioni. In più, l’agricoltura biologica salvaguarda sempre le specie animali più a rischio di estinzione, e garantisce agli animali condizioni ottimali di allevamento, in spazi ampi e all’aria aperta. Il latte biologico artificiale proviene da allevamenti controllati delle mucche, le cui strutture non ostacolino una vita dignitosa per gli animali.

Quanto può essere bevuto il latte artificiale?

Una delle domande più frequenti è quella della frequenza con cui il bambino può usufruire del latte artificiale nell’arco della giornata. L’età del lattante è decisiva. Fino al terzo mese di vita, il bebè può bere sei poppate al giorno ogni tre ore e mezzo; intorno al quarto mese, puoi passare a cinque poppate ogni quattro ore; nel quinto e sesto mese, a quattro poppate.

È chiaro che queste scelte dipendono sempre dalle varie situazioni e dal lattante (ogni bambino è diverso da un altro), quindi non ci sono regole che vanno rispettate rigidamente. Se il piccolo ha fame ed esprime il suo bisogno piangendo, si può anticipare la poppata di una mezz’ora. Se sta dormendo, puoi farlo mangiare mezz’ora dopo.

La quantità di latte artificiale che potrà bere il tuo bambino dipende anche dai consigli del pediatra.

Un consiglio può essere quello di cominciare nella prima settimana con 10 ml per pasto (puoi aumentare la dose di 10 ml al giorno). In seguito puoi mantenere la dose sui 100 ml a pasto. Nel secondo mese comincia anche a concedere al tuo bambino 110 o 120 ml a pasto e nel terzo e quarto mese potrà bere anche tra i 140 e i 150 ml a pasto.

Fino ai sei mesi di età è consigliato non aggiungere biscotti nel latte.

Come somministrare il latte artificiale al proprio bambino

Come in tutte le pratiche che hanno a che fare con il tuo bambino, devi sempre rispettare delle norme igieniche durante la preparazione del latte. Il biberon e le tettarelle vanno sterilizzati prima dell’uso. Uno dei metodi più semplici è quello della bollitura in acqua per 20 minuti circa.

Nel caso in cui hai scelto di comprare il latte in polvere, che è di certo più economico, nel biberon devi mischiarlo con l’acqua oligominerale. L’acqua deve prima essere riscaldata fino a 70 gradi (si può effettuare questa operazione anche tramite lo scaldabiberon) e dopo potrai aggiungere il latte in polvere. Per non far scottare il tuo bambino, puoi raffreddare il biberon mediante il contatto con acqua corrente fredda. Ricorda di lavare sempre le mani prima di queste operazioni e di sterilizzare tutto il materiale, prima di conservarlo in un luogo il più pulito possibile.

Il latte artificiale, dunque, non si può dare freddo al bambino, ma si può e si deve riscaldare prima di somministrarglielo (ovviamente senza fargli raggiungere temperature eccessive).

Eventuali problemi riguardo l’uso del latte artificiale

Ci possono essere casi di allergia al latte artificiale. In questo caso, i sintomi possono essere diversi: per esempio vi sono situazioni in cui il bambino ha problemi di mal di pancia, vomito o diarrea. Bisogna subito sospendere l’alimentazione con latte artificiale e cominciare una reidratazione orale rapida per 3 o 4 ore con soluzione reidratante orale a base di sali e glucosio secondo le concentrazioni raccomandate dall’ Oms. Dopo 4 ore di idratazione potrai gradualmente reintrodurre il latte. Se non si possiede una soluzione reidratante già pronta, si può prepararla direttamente in casa con un litro d’acqua, mezzo cucchiaino di sale e sei cucchiaini rasi di zucchero.

A volte questi sintomi possono derivare anche dal caldo eccessivo che caratterizza alcuni periodi dell’anno. Se il bambino ha la febbre o la diarrea, come si è detto può essere utile somministrare piccole quantità di acqua, ma un’ottima alternativa è fargli bere una tisana a base di camomilla o finocchietto, senza eccedere mai nelle dosi (perché comunque i liquidi saziano e potrebbero sconvolgere l’equilibrio del bambino e i ritmi delle sue poppate).

Se ti accorgi, invece, che il neonato ha dei puntini rossi sul viso (la cosiddetta acne del lattante), devi considerare che intorno al primo mese di vita potrebbero sempre comparire sul viso ed essi vengono per gli ormoni che sono passati dalla mamma al bambino durante la gravidanza. Non c’è bisogno di allarmarsi poiché scompariranno da soli, senza terapia e senza lasciare tracce sul volto. Conviene comunque chiedere sempre un consiglio medico. Ad ogni modo, il latte artificiale non dovrebbe c’entrare con questo problema.

Un’ultima questione è quella che riguarda il momento migliore per effettuare il bagnetto al bambino. Sebbene molti genitori abbiano paura della molto conosciuta congestione, il momento migliore per fare il bagnetto a un neonato è proprio subito dopo la poppata o la bevuta del latte artificiale. È pericoloso, infatti, il bagno nel mare dopo aver fatto un pranzo abbondante, perché il sangue affluisce quasi tutto all’intestino e, nuotando in acqua fredda, potrebbe essere insufficiente per giungere anche al cervello. Ma nella propria vaschetta da bagno (se si parla del piccolo) non avrai nulla da temere!

Le marche di latte artificiale

Ogni marca può scegliere liberamente di inserire o meno più qualità nel latte artificiale che in qualche modo imitino quello materno. Le aziende migliori risultano quelle che hanno centri di ricerca mondiali e che collaborano con università, ospedali, e che producono anche tipologie di latte speciali, oltre al semplice latte artificiale. Talvolta conviene spendere di più scegliendo le migliori marche, ma avere una certezza in più di aver comprato un prodotto di qualità.

Un esempio di sostanza che è presente nel latte materno è il DHA: un acido grasso polinsaturo essenziale Omega 3. Il DHA è molto utile per la maturazione della retina e per lo sviluppo intellettivo. Non tutte le marche producono latte artificiale dotato di DHA (nel latte vaccino non c’è).

Le principali marche di latte artificiale sono: Humana, Mellin, Plasmon, Mio, Hipp, Nestle, Natura Si e Holle.

Si possono trovare anche marchi come la Coop, acquistabile nei centri commerciali Coop. Ed è possibile acquistare anche un kit di latte artificiale. Come tutti i prodotti, anche il latte artificiale è in commercio sia nei negozi che online (liquido o in polvere).

Link affiliati / Immagini fornite da Amazon Product Advertising API